Inizio pagina Salta ai contenuti

Città di Motta di Livenza

Provincia di Treviso - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

Personaggi Mottensi Illustri

PERSONAGGI MOTTENSI ILLUSTRI

 

 

Motta di Livenza ha dato i natali a personaggi che hanno portato un contribuito

rilevante alla cultura, all'arte, alla scienza, alla storia.

 

 

Girolamo Aleandro (1489-1542),

cardinale, uno degli umanisti più importanti del suo tempo, insegnò alla Sorbona di Parigi ed intrattenne profonda amicizia con Erasmo da Rotterdam; diplomatico dello Stato dello Stato della Chiesa, partecipò alla Dieta di Worms (1521) ed ebbe incarico dal Papa di portare la condanna della Chiesa a Lutero.

 

Pomponio Amalteo (1505-1588),

pittore, conosciuto anche come "Pompeo de la Motha", ebbe tra i suoi maestri il celebre Pordenone; lasciò una notevole produzione sia "a fresco" che su tela in molte città venete e friulane.

 

Andrea Luca Luchesi (1741-1801),

musicista, tra i grandi del nostro paese e d'Europa ma poco conosciuto, copositore di numerosissime opere e di molte altre che attendono di essere studiate, fu Maestro di cappella del Principe Elettorale Max Friedrich a Bonn, ove influenzò la formazione di Beethoven.

 

Antonio Scarpa (1752-1832),

studioso della scienza medica e docente di anatomia all'Università di Pavia, dove fondò il gabinetto Anatomico più famoso d'Europa. Ebbe onori unanimi, gloria e rispettodallo stesso Napoleone. Coltivò interessi artistici, costituendo a Motta di Livenza una Pinacoteca di oltre cento dipinti preziosi.

 

Pompeo Marino Molmenti (1819-1894),

pittore insigne della tradizione accademica, fu professore all'Accademia di Belle Arti di Venezia ed apprezzato artista alla Corte Imperiale di Vienna. Numerose le sue opere in terra veneta.

 

Leonardo Bello,

superiore generale dell'Ordine dei Frati Minori di S. Francesco; durante il suo ministero furono riordinate tutte le provincie francescane d'Europa.

 

Corrado Gini,

tra i massimi studiosi delle scienze sociali e della statistica, fondò la Facoltà di Statistica dell'Università di Roma e fu il primo presidente dell'Istituto Italiano di Statistica; centinaia sono le sue opere su questi argomenti.

 

Lepido Rocco (1858-1953)

maestro ed educatore insigne, oratore forbito, studioso e storico della città di Motta, lasciò un'opera di capitale importanza: Motta di Livenza e suoi dintorni. Nel 1905 fondò una scuola di disegno applicata alle arti e mestieri, divenuta poi Scuola Professionale Lepido Rocco, ancor oggi attiva e molto apprezzata in tutto il Veneto orientale.

Piazza Luzzatti, 1 31045 Motta di Livenza (TV)
iban: IT84L0200861840000017749841 IT95J0760112000000012057311 P.Iva 01116800267 Cod.Fiscale 80011450261
PEC: comune.mottadilivenza.tv@pecveneto.it